L’algoritmo di YouTube: La guida sempre aggiornata sui cambiamenti di YouTube

Dal momento che la performance di video e canali è strettamente legata all’algoritmo di YouTube, capire come esso funziona è estremamente utile.

Mentre altre piattaforme sono sempre state molto riservate sui loro algoritmi YouTube è abbastanza aperta, anche per venire incontro ai suoi utenti e aiutarli a ottimizzare al massimo il proprio canale YouTube. Certo non si conosce l’algoritmo in tutto e per tutto, ma i suoi punti fondamentali sono conosciuti .

Nel 2016 Google ha pubblicato uno studio che spiega come funziona il suo complesso sistema di raccomandazione video, che noi abbiamo letto e implementato i suoi punti chiave in questo articolo.

P.s. lo sapevi che il 70% delle visualizzazioni su YouTube provengono da video consigliati? Anche per questo, comprendere l’algoritmo è fondamentale per la crescita del proprio canale!

Come funziona l’algoritmo di YouTube?

L’algoritmo di YouTube mostra al pubblico i video che “apprezza” di più, i più rilevanti in funzione al video che l’utente ha appena visto e personalizzati in base ai video e i canali che l’utente segue solitamente.

Aiutando gli utenti a trovare video che hanno più possibilità di apprezzare e guardare, YouTube può mantenere gli spettatori sulla piattaforma più a lungo possibile e gli incentiva a tornare regolarmente sul sito.

I video vengono mostrati in cinque diverse sezioni della piattaforma, che in ordine di importanza, sono: Video consigliati, home, ricerca, iscrizioni e tendenze.

L’ordine di importanza è stabilito in base al potenziale della sezione di generare nuove visite. Un video che viene mostrato ripetutamente nei video consigliati raggiunge più nuovi visitatori rispetto a un video in tendenza per qualche giorno.

Video consigliati & Home

Due utenti diversi non avranno mai la stessa esperienza su YouTube. A ogni utente YouTube mostra i contenuti personalizzati e più rilevanti e per fare ciò, l’algoritmo analizza centinaia di video che l’utente ha guardato in precedenza e come ha interagito con essi per trovare nuovi contenuti che potrebbero interessare particolarmente all’utente.

Oltre a video “personalizzati” vengono mostrati video relativi al topic (categoria) del video che l’utente sta guardando o guarda solitamente, che sono virali o sono stati apprezzati da altri utenti.

YouTube ha anche notato come sia più efficiente mostrare video da canali diversi, quindi tende a consigliare video da più canali anche sullo stessa categoria di contenuto.

Quindi, il mio consiglio è di specializzare il proprio canale in un preciso argomento e tipo di contenuto e ogni tanto dare un’occhiata ai canali popolari che caricano video sullo stesso argomento e cercare di capire cosa li rende popolari.

video consigliati relativi al video che l’utente sta guardando

Ricerca su YouTube

I due fattori che influenzano maggiormente la posizione del tuo video sui risultati di ricerca di YouTube (ma in generale di ogni motore di ricerca) sono le parole chiave e la loro rilevanza. Le parole chiave includono tag, descrizione e soprattutto titolo.

Quando posiziona i video sui risultati di ricerca YouTube considera in che modo il titolo e le parole chiave del video corrispondono alla ricerca fatta dagli utenti. Considerano anche quanti video l’utente ha guardato in passato dal tuo canale e l’autorità del canale stesso.

Il consiglio quindi è di selezionare parole chiave chiare e rilevanti, mettendosi anche nei panni dell’utente che decide di fare una ricerca. Ad esempio, ho realizzato un video che spiega come cucinare un risotto. L’utente potrebbe cercare “ricetta risotto” e quindi inserire queste parole chiave nel titolo e nei metadati può solo far bene!

no, non cercare youtube marketing su YouTube. Per quello c’è Lenos 🙂

Iscrizioni

YouTube ha una pagina di “iscrizioni” dove l’utente può vedere tutti i video caricati recentemente dai canali a cui è iscritto (oltre a post e storie).

Ma le iscrizioni non sono solo un modo per ottenere visualizzazioni da utenti già iscritti al canale, ma anche un modo che YouTube usa per valutare i video appena pubblicati attraverso una metrica chiamata “views velocity”, che misura il numero di iscritti che guardano il tuo video appena è stato pubblicato. Maggiore è la view velocity e maggiore è il posizionamento del video.

Un consiglio è quindi quello di pubblicare video in orari in cui gli iscritti sono particolarmente attivi e possibilmente sempre alla stessa ora e/o giorno, cosi gli iscritti sanno quando il video viene pubblicato e rispondono in modo più reattivo. Un altro modo è quello di avvisare gli utenti prima del caricamento, tramite un post, una storia o in un video precedente.

Tendenze

La pagine tendenze raccoglie video nuovi e popolari di un paese specifico. In questa sezione YouTube cerca di bilanciare popolarità, novità e contenuti di differenti topic.
Per i video di tendenza viene quindi viene considerata particolarmente la velocità di crescita e di condivisione.

Fattori che NON determinano l’algoritmo

Contrariamente a come molti pensano, i seguenti fattori invece non influenzano l’algoritmo

  • Monetizzazione: Come specificato da YouTube, il fatto che un canale o un video sia monetizzato o meno non influisce sull’algoritmo.
    YouTube infatti dice che “in seguito alla disattivazione della monetizzazione non c’è nessuna differenza su come i video di un utente vengono promossi nei risultati di ricerca e nei sistemi di raccomandazione”. Una traduzione un po grezza dall’inglese ma si capisce dai!
  • Like e commenti: Il numero di mi piace e commenti (noto anche come engagement rate) ha un’influenza davvero minima sull’algoritmo di YouTube, a differenza di altre piattaforme social
  • Ricevere avvertimenti sul Copyright: Ricevere una rimozione per violazione sul copyright o reclami di terze parti (ad esempio musica presente nel video) non danneggia il posizionamento del canale o del video

È tutto 🙂

Questo articolo verrà periodicamente aggiornato in caso di novità o importanti aggiornamenti all’algoritmo quindi ogni tanto torna a darci un’occhiata!

Ultimo aggiornamento: Marzo 2020

Se vuoi ottimizzare il tuo canale YouTube e ricevere altri consigli per massimizzarne il potenziale leggi anche l’articolo Consigli pratici per far crescere il canale YouTube in modo naturale!

Lenos YouTube Marketing