Revisione YouTube: Requisiti, tempistiche e come essere accettati nel Programma Partner

Tutti coloro che caricano video su Youtube desiderano anche monetizzare i propri contenuti per avere un ritorno economico.

Tuttavia a partire dal gennaio 2017 YouTube, per scoraggiare il caricamento di contenuti illegali e video interamente protetti da copyright, ha reso più difficile la partecipazione al programma partner.

Da un lato i canali vengono periodicamente “scannerizzati” dal sistema alla ricerca di eventuali violazioni che possono portare alla disattivazione della monetizzazione, dall’altro lato entrare a far parte del programma partner è diventato più difficile.

Per poter monetizzare i propri contenuti ci sono due fasi: la prima il raggiungimento della soglia minima stabilita da youtube per fare richiesta, poi è necessario che il canale venga manualmente accettato dal team di revisione di youtube (seconda fase).

Quali sono i requisiti per richiedere la partecipazione al programma partner di YouTube?

Per fare richiesta al programma partner sono necessari almeno 1000 iscritti e 4000 ore di visualizzazione pubbliche negli ultimi 12 mesi.
• Leggi anche: A quante visualizzazioni corrispondo 4000 ore? Il calcolo
• Leggi anche: Come raggiungere 4000 ore velocemente

Come funziona la revisione di YouTube e come essere accettati

Una volta raggiunta la soglia dei 1000 iscritti + 4000 ore di visualizzazione pubbliche negli ultimi 12 mesi, è possibile fare richiesta per partecipare al programma partner di YouTube.

Youtube nella pagina dedicata spiega come il tempo di risposta sia di circa un mese tuttavia negli ultimi tempi tutti i canali per cui abbiamo fatto campagne di 4000 ore hanno ricevuto risposta in un paio di giorni, magari qualche giorno in più per i canali con contenuti “borderline” che quindi necessitano più di una revisione.

Revisione: Cosa controlla YouTube? Che video posso monetizzare?

Principalmente ciò che viene controllato dal team di revisione è la natura dei contenuti dei video presenti sul canale, che debba quindi non avere contenuti protetti da copyright se non in modo trasformativo e non rientrante in determinate categorie non monetizzabili, ad esempio video espliciti.

Andiamo a vedere più nel dettaglio gli aspetti.

Copyright

Chiaramente, tutti quei video per cui possiedi tutti i diritti non hanno nessun problema. Quindi vlog, cortometraggi o canzoni realizzati da te, ecc..
È comunque possibile monetizzare anche contenuti contenenti parti protette da copyright qualora venga aggiunto “valore didattico o commento originale significativo”.
Quindi puoi monetizzare dei gameplay durante i quali parli, recensioni in cui usi porzioni di film ma che commenti, top 10 con immagini e video con copyright ma con la tua narrazione…in sintesi, usare la propria voce nel corso del video è il mezzo migliore per monetizzare video che includono contenuti protetti da copyright.

Seguendo anche il concetto precedente, queste invece sono categorie che (generalmente) YouTube non consente di monetizzare nel 2020:

  • Video didascalie
  • Compilation
  • Meme
  • Canali che ricaricano o “promuvono” canzoni, anche se queste sono senza copyright
  • Gameplay senza commento di fondo

Categorie non monetizzabili

Anche se i video del tuo canale rientrano in una di queste categorie, il canale non può essere accettato all’interno del programma partner

  • Contenuti sessualmente espliciti
  • Contenuti volgari
  • Contenuti discriminatori, quali propaganda razzista
  • Contenuti per bambini

Si, anche anche canali che caricano contenuti per bambini, non sono idonei a monetizzazione e gli utenti non possono neanche commentare. Questo perché recentemente c’è stato un focolaio su YouTube che a portato diversi inserzionisti a sospendere le proprie campagne pubblicitarie su YouTube dopo che su alcuni video per bambini venivano mostrate tutte le pubblicità tra le quali ads inappropriate per bambini. Di conseguenza youtube ha sospeso tutte le inserzioni per canali con contenuti per bambini e aggiunto la funzione per la quale l’utente debba, ad ogni video, dichiarare se sia destinato a un pubblico di bambini o meno.

Altri aspetti presi in considerazione in fase di revisione da YouTube

Come spiegato da Google stesso nel suo blog in lingua inglese, durante la revisione i dipendenti di YouTube controllano che non ci siano contenuti che vanno contro la policy di monetizzazione della piattaforma. Dal momento che non hanno il tempo di guardare ogni singolo video, si focalizzano sui seguenti aspetti del canale:

  • Tema principale (la categoria dei tuoi video)
  • I video più visti
  • I video più recenti
  • I metadati del video (inclusi titoli, descrizioni e minature)

Sempre citando Google, “Quelli sopra sono sono esempi di contenuti che i nostri dipendenti valutano. Considera che i nostri dipendenti potrebbero guardare anche parti del tuo canale per vedere se il canale soddisfa a pieno la nostra policy”

Il nostro commento: la frase finale “soddisfare a pieno la nostra policy” può quasi incutere timore, in quanto bene o male quasi tutti i canali hanno contenuti o porzioni non monetizzabili o protette da copyright. In base alla nostra esperienza però c’è molta più flessibilità e, purché ci sia un uso trasformativo come l’aggiunta di un commento, essere accettati nel Programma Partner e monetizzare contenuti su YouTube non è cosi difficile! 😉

Per essere accettati quindi è sufficiente avere video monetizzabili (quindi su cui abbiamo i diritti o su cui c’è stato un effetto trasformativo, commento vocale in primis) e curare descrizione e miniature.

Il mio canale non è stato accettato nel programma partner: cosa fare?

Può capitare che il tuo canale non venga approvato nel programma Partner. Su canali un po’ “borderline” a volte è anche questione di fortuna, nel senso che maagri un altro operatore di YouTube avrebbe approvato il canale.

Tuttavia, no panic.

Dopo soli 30 giorni puoi fare nuova richiesta e ti risponderanno in pochi giorni. È importante però in questo periodo mantenere il canale attivo, continuare a caricare video / fare post ed eventualmente fare piccole modifiche ai nuovi contenuti (o eliminare alcuni video vecchi non monetizzabili) per venire incontro alle norme di monetizzazione 🙂

Buona fortuna!!

Lenos, i nostri servizi più popolari
🔥 Visualizzazioni YouTube Reali
🧍 Iscritti Alta Qualità
🕹️ Intro, Outro, Animazioni

– Lenos YouTube Marketing